Berlino

Berlino, capitale della Germania, oggi è il centro principale della politica e della cultura di tutto lo stato tedesco. 

Nonostante la devastazione provocata dalla Seconda Guerra Mondiale e dalla divisione della città in due, la bellezza e la modernità di Berlino sono testimonianza dell’ottimo progetto di ricostruzione della città, capace di valorizzare i propri tesori culturale.

Oggi la città tedesca si presenta come una metropoli moderna dove convivono in perfetta armonia realtà diversissime: la Berlino ricca degli affari e della finanza, indaffarata e sempre ben vestita e la Berlino della storia e dell’arte, che vanta prestigiosi musei e un fermento culturale sempre vivo

Berlino combina la cultura di New York, il traffico di Tokyo, la natura di Seattle, ed i tesori storici di, beh, di Berlino” ha affermato una volta il politologo giapponese Hiroshi Motomura 

Dove si trova

Berlino si trova nella parte nord-est della Germania. È attraversata dal fiume Sprea ed è interamente circondata dal land (uno degli stati federali dell’attuale Germania) del Brandeburgo, di cui però non fa parte perché da un punto di vista amministrativo rappresenta un land autonomo.

Quando andare

Il clima di Berlino è tipicamente continentale, con inverni rigidi ed estati calde. Per la quantità di attrazioni da visitare, sia all’aperto che al coperto, e di eventi durante tutto l’anno Berlino si può visitare in ogni stagione ma i periodi migliori sono la primavera e l’estate. Le piogge sono frequenti in ogni periodo, quindi è meglio munirsi di ombrello; in inverno è molto probabile la neve mentre l’estate è un po’ umida e sebbene le temperature medie siano inferiori rispetto all’Italia il caldo può risultare difficile da sopportare. In generale, è sempre bene consultare le previsioni meteo nei giorni precedenti la partenza per sapere cosa mettere in valigia.

Da non perdere

Berlino ha un  patrimonio culturale  immenso e comprende varie forme e stili artistici. Tra le tante opere di pregio, ricordiamo:

La Porta di Brandeburgo Il monumento più famoso di Berlino è l’imponente Porta di Brandeburgo: costruita alla fine del Settecento per consentire ai cittadini di accedere alla parte nuova della città, fu testimone di episodi chiave della storia moderna e contemporan

Il Muro di Berlino È caduto ormai trent’anni fa, ma il Muro è ancora una delle immagini più iconiche di Berlino. Simbolo della Guerra Fredda, fu l’espressione concreta e tangibile della cortina di ferro che per decenni divise non solo la Germania ma il mondo intero in due blocchi contrapposti. Del muro originale rimane molto poco, distrutto dai cittadini o portato via a piccoli pezzetti dai turisti, ma le sezioni ancora intatte sull’East Side Gallery sono sufficienti a far capire, riflettere e commuovere. 

Il Checkpoint Charlie Farsi una foto con un soldato in uniforme davanti al più famoso posto di blocco del Muro è diventata una delle cose da fare assolutamente a Berlino, e poco importa che Checkpoint Charlie non sia una reale cabina di controllo americana dell’epoca ma una sua esatta replica. Una messinscena a tratti kitsch che però fa impazzire i turisti.

Alexanderplatz  questa piazza rimane l’immagine più emblematica della Berlino moderna e innovativa, della città che vuole andare sempre avanti ed essere all’avanguardia. Difficile non passare almeno una volta da questa centralissima isola pedonale durante una vacanza a Berlino, e praticamente impossibile non notare la Torre della Televisione (Fernesehturm), alta ben 365 metri, con la sua iconica sfera


Cosa Mangiare
Al di la degli stereotipi relativi a Birra, crauti e pata, la cucina berlinese è molto ricca e variegata. E ha una particolare sensibilità verso lo street food.
Tra i tanti piatti a Noi piacciono particolarmente:

L'Apfelstrudel

Questo dessert popolare ha origini austriache e il nome, significa “vortice di mele”. Un sottile impasto ripieno di mele cotte, cannela, zucchero, uva passa e briciole di pane. La combinazione perfetta prevede che venga servito con gelato di vaniglia. Delizioso e tra i dolci ideali per una tipica colazione tedesca!

Il Currywurst

Herta Heuwer era la proprietaria di un umile baracchino di cibo per strada che nel 1949 aveva inventato una salsa di ketchup e polvere di curry ricevuta dai soldati inglesi. Decise di unire questa salsa a una salsiccia tedesca tipica, bollendola e poi friggendola. Questo piatto amatissimo dagli operai incaricati di ricostruire edifici nel dopoguerra divenne uno dei piatti tipici tedeschi arrivato fino ad oggi.

I Bretzels

Una leggenda narra che i Bretzel o Pretzel siano stati inventati da un monaco in Italia che creò l’impasto piegandolo a forma di braccia incrociate, quasiasi sia la storia di questo snack di pasta di pane salata bisogna tenere a mente che è l’abbinamento perfetto di una birra Pilsner.

I Doughnuts di Berlino

In realtà gli abitanti di Berlino chiamano questo dessert ripiendo di marmellata pfannkuchen (che significa “pancake” in qualsiasi altro luogo della Gemania). Potete trovare una versione vegana di questa specie di ciambella senza buco fritta a Brammibal’s Donuts.