IL MIO PRIMO VOLO

Affrontare il primo volo è sicuramente emozionante, ma può anche diventare fonte di stress per chi non ha dimestichezza con regole, procedure e consuetudini del viaggiare in aereo. Per arrivare preparati al alla prima volta in aereo dunque è importante informarsi su tutto ciò che è necessario fare prima e durante il viaggio. Eccovi quindi un’utile checklist pre-partenza:

 - Prima di partire è importante verificare sul sito della compagnia aerea le regole per il bagaglio a mano: peso, dimensioni e tipologie di oggetti che è possibile portare a bordo. Ad esempio, per quanto riguarda i liquidi, è consentito portarli nel bagaglio a mano solo in contenitori che non superino i 100 ml, in una busta di plastica trasparente e richiudibile. In questa sezione potrete trovare le informazioni sul bagaglio a mano consentito sui nostri voli; se avete voli in prosecuzione vi consigliamo di verificare anche i siti delle altre compagnie aeree.

 - Arrivare in aeroporto in anticipo (almeno 2 ore prima) vi consentirà di gestire check-in e imbarco sul vostro primo volo con tranquillità, senza ansia e possibili imprevisti dell’ultimo minuto.

 - Effettuare il check-in online, se possibile. Se viaggiate unicamente con un bagaglio a mano, è possibile effettuare il check-in online e stampare o scaricare la carta d’imbarco con cui recarsi direttamente ai controlli per la sicurezza. Questo vi permetterà di risparmiare tempo prezioso una volta in aeroporto e di raggiungere il gate con tutta calma. Per maggiori informazioni visitare la pagina dedicata.  

 - Impostare la modalità aereo sul cellulare, o sugli altri dispositivi connessi alla rete che porterete a bordo. Il personale di bordo vi ricorderà questo passaggio prima del decollo. Con la modalità aereo impostata, potrete comunque scattare foto del vostro indimenticabile viaggio e inoltre potrete usufruire del sistema di intrattenimento a bordo! Per scoprirne di più visitate la sezione dedicata.

 - Se soffrite di mal d’aereo… lo scoprirete solo durante il primo volo! Per evitare che un malessere comprometta la vostra prima volta in aereo vi consigliamo di munirvi di rimedi naturali, come ad esempio compresse o gomme da masticare allo zenzero, pianta che si ritiene abbia un’azione antinausea, oppure di farvi prescrivere dal vostro medico antistaminici ad effetto sedativo.

 - Godervi il panorama! Scegliendo un posto a sedere vicino al finestrino potrete vedere paesaggi mozzafiato e scattare qualche foto alle distese di soffici nuvole bianche che sorvolerete.

 - Provate a schiacciare un pisolino! Dormire in aereo, infatti, farà passare il tempo più velocemente e arriverete a destinazione sereni e riposati.

 - Infine, soprattutto in fase di decollo e di atterraggio, il cambio di pressione all'interno dell'aereo può portare fastidi alle orecchie. Per prevenirne i disagi è consigliabile restare svegli durante queste manovre e masticare una gomma o munirsi di tappi per le orecchie.

 Linee guida RCOG

Per quanto viaggiare in aereo sia tendenzialmente sicuro, il fatto di dover rimanere a lungo seduti, in uno spazio ristretto, può comportare un aumento del rischio di trombosi venosa profonda, in pratica la chiusura di una vena dovuta alla formazione di un coagulo o trombo. Questo vale per tutti, ma è chiaro che l'attenzione si concentra in particolare sulle donne in gravidanza, che hanno già un minimo ma fisiologico aumento del rischio di trombosi.

A meno che non siano presenti altri fattori di rischio, come pressione alta o sovrappeso, le probabilità che si verifichino questi eventi sono comunque molto basse, ma è possibile limitarle ancora di più con qualche piccolo accorgimento, soprattutto se il volo dura più di quattro ore.

Indossa scarpe e abiti comodi, per non bloccare la circolazione del sangue. Può essere una buona idea portare in viaggio delle pantofole.

all'atto della prenotazione richiedi una poltrona in prima fila o sul lato corridoio: così potrai godere di maggiore libertà di movimento, e fare qualche passeggiata ogni tanto.

anche da seduta, fai periodicamente qualche movimento di stretching o piccoli movimenti circolari con le dita dei piedi e le caviglie.

bevi molto, soprattutto acqua, per mantenere un buono stato di idratazione.

evita bevande contenenti alcool o caffeina.

indossa calze contenitive: puoi chiedere al tuo medico di consigliare quelle più adatte a te.

Se hai particolari fattori di rischio per la trombosi venosa profonda, il medico potrebbe prescriverti una puntura di eparina, un anticoagulante da fare appena prima del viaggio e nei giorni immediatamente successivi.