Lucca

La città di Lucca costituisce uno dei fiori all'occhiello della Toscana. E' una delle città d’arte più belle ed amate della Toscana per la sua bellezza artistica e la sua atmosfera suggestiva 

Lucca è' un piccolo paradiso immersi nel verde, dove ci si muove a piedi o in bicicletta, lontani dai ritmi frenetici e stressanti delle grandi metropoli.

Una visita a Lucca

La città di Lucca ha una storia molto antica che parte già dall’epoca romana, per snodarsi poi attraverso il Medioevo e l’età delle Signorie ed arrivare infine ai due secoli centrali della sua storia, il cinquecento ed il seicento, che hanno visto la realizzazione di costruzioni che ancora oggi caratterizzano l’intero paesaggio della città. I segni del passaggio di questi diversi popoli sono ben visibili in città e sono uno dei motivi per cui Lucca è una città molto visitata

La visita può iniziare con un passeggiata sulle Mura di Lucca, che racchiudono il centro storico e costituiscono il vero e proprio simbolo della città riconosciuto per la sua particolarità a livello mondiale. Conservate integre fino a oggi, le Mura di Lucca sono considerate una risorsa attiva per i cittadini che, lungo i 4 km, vivono il proprio tempo libero all'ombra degli alberi secolari.

Visibili dalle Mura, spiccano sopra i tetti cittadini la Torre Guinigi, famosa torre alberata costruita intorno al 1390 dalla potente famiglia lucchese dei Guinigi, e la Torre delle Ore risalente al periodo medievale e volute la consiglio comunale della città.

Continuando la visita della città facciamo una passeggiata in Via Fillungo, corso principale e cuore dell'attività commerciale e artigianale lucchese. Qui puoi fare un po di shopping e allo stesso tempo dare uno sguardo sugli antichi mestieri, vista la conservazione di oreficerie e pelletterie di un tempo.

Da non perdere è la Piazza dell'Anfiteatro, oggi denominata Piazza del Mercato, dove in passato sorgeva l'antico foro romano. La Piazza dell'Anfiteatro è un gioiello per la città di Lucca con i suoi accoglienti ristorantini e le sue botteghe di pittori e artisti. In questa piazza, il 27 aprile, ha sede la festa per rendere omaggio alla patrona Santa Zita, che tinge la Piazza dell'Anfiteatro di colori con il tradizionale mercato dei fiori.

La città delle cento chiese

Lucca è tradizionalmente soprannominata la città delle Cento Chiese per il grande numero di edifici di culto di varie epoche differenti presenti all'interno delle Mura. Pensate che ogni palazzo signorile ha la sua cappella privata. Attualmente, molte chiese sono state sconsacrate, ma spiccano ancora alcuni edifici religiosi di grande interesse: 

  • Il Duomo di Lucca, la Cattedrale di San Martino, fondato da San Frediano nel XI sec. e successivamente rimaneggiato, oltre alla bellezza architettonica medioevale e rinascimentale, contiene capolavori di Nicola Pisano, Jacopo della Quercia e Tintoretto. Al suo interno sono inoltre conservati l'antico crocifisso del Volto Santo e il monumento funebre di Ilaria del Carretto. Celebre per la sua posizione centrale è la 
  • la Chiesa di San Michele in Foro, struttura marmorea costruita a partire dal 1070 rappresentante un esempio di architettura pisano-lucchese, si affaccia sull'omonima piazza nell'area dell'antico foro romano ed è tutt'oggi vista come punto di incontro della vita cittadina. 
  • La Basilica di San Frediano, uno degli edifici religiosi più antichi e fulcro dell'ancora attiva processione di Santa Croce del 13 settembre.

Curiosità

Al tradizionale mercatino dell'antiquariato lucchese, si affiancano dunque importanti iniziative contemporanee di grande richiamo.  Tra queste spiccano 

  • il Lucca Comics&Games, il festival internazionale del fumetto riconosciuto come il migliore a livello italiano che coinvolge tutta la città nei giorni tra ottobre e novembre, 
  • il Summer Festival, collaudato evento musicale che nel mese di luglio rende Piazza Napoleone un palcoscenico per artisti di fama internazionale, 
  • il Lucca Digital PHOTO fest , importante festival della fotografia e dell'arte visiva che si mette in mostra da fine novembre fino a metà dicembre.