Pacchetto Dinamico o Pacchetto confezionato?

Pacchetto Dinamico

Il termine di “pacchetto dinamico” mutuato dal termine dynamic packaging in uso dalla metà degli anni 2000 è un metodo che viene sempre più utilizzato nelle prenotazioni dei pacchetti vacanza che consente agli utenti di costruire il proprio pacchetto di voli, sistemazioni alberghiere, noleggio auto invece di scegliere un pacchetto predefinito.

In pratica ogni utente assembla il viaggio come meglio crede, valutando di prodotto in prodotto il rapporto qualità/prezzo e il conseguente “mix” di servizi più appetibile per le sue tasche.  

Il pacchetto dinamico raggruppa due o più elementi fondamentali per il viaggio (come volo, alloggio, noleggio auto, ecc.), i quali possono essere acquistati sia contestualmente sia non contestualmente. 

L' Agenzia da parte sua ci mette sempre la professionalità e soprattutto la capacità di offrire al cliente tempestivamente un pacchetto conveniente. Infatti in questo tipo di prodotto la Tempestività è sempre più importante e fa rima con "Risparmio"
Il cliente chiaramente deve chiudere in fretta il contratto per non perdere la convenienza dell'offerta

Il Pacchetto confezionato

invece è creato e combinato da un rivenditore o da un Tour Operator ed è venduto ad un prezzo forfettario o globale che ingloba tutti i servizi turistici compresi. In questi pacchetti è compresa anche l'assicurazione contro l'annullamento del viaggio e "il blocca prezzi" contro gli aumenti di carburante.

Si tratta di pacchetto viaggio assolutamente testati e garantiti che presso il Tour Operator acquista o contrattualizza a monte questi pacchetti (spesso lavora su strutture di proprietà) e poi li offre lungo la stagione ai clienti.

In questo tipo di viaggio è molto importante "prenotare con anticipo" perchè così facendo ci si assicura un prezzo molto conveniente

Curiosità

Google ha deciso di creare un metamotore che si propone come fornitore di la tipologia di pacchetti dinamici, consapevole che i potenziali viaggiatori sono costantemente alla ricerca di un ampio e flessibile ventaglio di scelte. Soprattutto per quanto riguarda il mercato europeo, che, secondo Travolution, rappresenta il principale acquirente di pacchetti viaggio online. Non a caso, infatti, i mercati-test prescelti da Google sono quello inglese e quello tedesco, come è stato annunciato durante lo Skift Forum Europe di qualche settimana fa. Questo motore di ricerca dovrebbe venir fuori a fine 2020.